5 passi mentali per colpire correttamente di dritto

Come apprendista tennista sono sempre alla ricerca di quegli schemi mentali che mi consentano di colpire bene la palla in maniera costante.

Qui di seguito i passi mentali da seguire step by step per portare correttamente i colpi, colpo dopo colpo:

1) Posizione di piedi (sinistro avanti per colpire di dritto per i destrorsi) e braccia (avambraccio sinistro all’altezza del punto di impatto con la palla e destro aperto dietro);
2) Inspirazione, è meglio inspirare prima di colpire la palla ed espirare mentre si colpisce;
3) Drop. Il drop è il momento in cui si porta il peso sul piede destro. In questo momento la racchetta è dietro di noi e dobbiamo iniziare a ruotarla con la faccia verso il basso e farla scendere verso terra come se la stessimo lasciando cadere. Questo è un momento fondamentale nel dritto perché è quello che fa la differenza tra  Assicurarsi di piegare le ginocchia e portare il peso del corpo sul piede destro (se si è destrorsi) e poi spingere con la gamba destra
4) Colpire la palla spingendo in avanti
5) Chiudere il colpo sopra la spalla sinistra

Durante tutta l’azione bisogna guardare la palla in particolare bisogna individuare con lo sguardo un punto di fronte a se dove impatteremo la palla con la racchetta.

1. Apertura. Stance – Posizione

La posizione di partenza per colpire di dritto è quella che si vede qui sotto, con le gambe aperte, il peso sul piede destro (per i destri, sul sinistro per i mancini), piede sinistro meglio se avanti, braccio destro dietro con la racchetta verticale che punta verso l’alto, e soprattutto braccio sinistro trasversale con la mano sinistra che punta verso destra all’altezza della spalla.

Il movimento e la posizione del braccio sinistro è fondamentale, in pratica è il braccio sinistro che guida tutto il movimento del corpo puntando con la mano sinistra verso destra. E’ importante trovare una posizione del braccio sinistro comoda per colpire che non ostacoli la vista della pallina.

Apertura nel dritto a tennis, Roger Federer
Apertura nel dritto a tennis, Roger Federer

Una tecnica da praticare, che fa parte della corretta impostazione dell’accelerazione prima dell’impatto, consiste nel far cadere la racchetta verso il basso prima di iniziare la spinta in avanti.

2. Drop

Il drop è il momento in cui si gira la racchetta a faccia in giù verso terra e la si fa scendere semplicemente accompagnandola nella sua naturale discesa causata dalla forza di gravità. Se guardate le tre immagini in sequenza dalla preparazione al drop vedete che la racchetta scende verso terra.

Vedete nell’ultimo frame di Federer che lo sguardo è rivolto al punto dell’impatto.

Infine l’ultima, per ora, cosa da notare é che la testa rimane nella sua posizione finché il colpo non è stato chiuso con la racchetta portata sopra la spalla sinistra. Solo a quel punto si può girare la testa vero il campo avversario.

3.Hit, peso sulla gamba destra

Nell’immagine accanto vediamo Djokovic che ha una posizione molto aperta nel momento in cui colpisce questo dritto, ma comunque ha il peso tutto sulla gamba destra, infatti il piede sinistro è completamente sollevato da terra.

Nel dritto di Roger Federer vediamo invece che ha già portato il peso sulla gamba sinistra. Questo è reso possibile dal fatto che Roger aveva una posizione perfetta in quanto si stava riscaldando, mentre in gara è più difficile avere una posizione precisa tutti le volte che si colpisce la pallina.

Infine, ricordiamoci di chiudere sopra la spalla sinistra.

Oppure semplicemente chiudiamo dietro la spalla sinistra come fa Federer in questo allenamento.

Il video del dritto di Federer in slow motion HD è su youtube
https://www.youtube.com/watch?v=6LCxyahryGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.