Best practice: gestire i “learnings” per il miglioramento continuo

Plan Do Learn L'importanza del learning

Un’altra cosa che ho imparato lavorando in aziende multinazionali è la gestione dei “learnings” ovvero la formalizzazione in documenti scritti e strutturati degli insegnamenti ricavati dalla gestione di un progetto.

Nota bene che per progetto non si intende in questo caso un progetto nei termini del PMI, ma si intende anche un processo aziendale ricorrente al termine del quale sia possibile e utile analizzare ‘come è andato’ per capire cosa è andato bene, cosa è andato male e cosa cambiare nella successiva iterazione di quel processo.

Facciamo degli esempi: la gestione del lancio di un nuovo prodotto, la gestione di una campagna vendita, la gestione dei saldi di fine stagione, la gestione di una promozione commerciale per il black Friday. Tutti questi eventi o progetti vanno pianificati, i rispettivi piani devono essere implementati e dopo l’esecuzione avremo dei risultati che vanno misurati. I risultati possono essere soddisfacenti o meno, se i risultati sono soddisfacenti nella sessione di “learnings” potremo esaminare le cose che hanno funzionato bene e se il caso formalizzarle e consolidarle come “best practice” aziendali che entreranno a far parte del

o che si possono anche chiamare “lessons learned” e che in termini agile, come al solito, vengono storpiate con un termine diverso – retrospettiva,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.